top of page
  • Giulia

Che cos’è la skincare coreana e quali sono i benefici



Nel mondo della bellezza, da ormai qualche anno c'è una vera protagonista: la skincare coreana. Ma che cos’è la skincare coreana esattamente? E perché sta conquistando il cuore di milioni di persone in tutto il mondo, Italia compresa?


Se vuoi davvero sapere se la beauty routine di cui tutti parlano funziona davvero, e come fanno i coreani ad avere una pelle così perfetta, sei nel posto giusto! 


Scopriamo insieme i segreti della routine di bellezza più in voga del momento.


Cos'è la skincare coreana


Partiamo con un’importante precisazione: la skincare coreana è molto più di una moda passeggera. Si tratta di una vera e propria filosofia di bellezza, che affonda le sue radici nell'antica tradizione asiatica, e che si distingue per essere sempre al passo con i tempi grazie a un'innovazione costante e all'utilizzo di tecnologie all'avanguardia.


La skincare coreana, nota anche come "K-beauty", è una routine di cura della pelle che ha avuto origine in Corea del Sud e che sta guadagnando sempre più popolarità anche in Occidente. 


A differenza della skincare occidentale, si basa essenzialmente sulla prevenzione, e ha quindi prima di tutto l’obiettivo di prevenire l’invecchiamento precoce e le imperfezioni della pelle, mantenendone lo stato di salute. 


Proprio in questo principio sta la risposta alla domanda su come fanno i coreani ad avere una pelle così perfetta e luminosa: oltre al fattore genetico, che sicuramente ha il suo peso, il merito va anche a un’attenta cura della pelle, eseguita a partire dalla giovane età con regolarità, e secondo step precisi.


Cos’è quindi la skincare coreana? Come dice anche il nome, si tratta di una routine composta da vari step, o passaggi (infatti si parla anche di routine dei 10 passi), che promette risultati a condizione che sia eseguita con metodo e costanza.


Ma non si tratta solo di un rituale quotidiano di bellezza; come accennato sopra, la skincare coreana rappresenta infatti un ponte tra la ricerca cosmetica d'avanguardia e la saggezza tradizionale. Da un lato, l’innovazione tecnologica permette di sviluppare prodotti altamente efficaci, dall’altro, la tradizione orientale offre una profonda conoscenza su ingredienti e processi naturali (come riso, tè verde, ginseng, centella asiatica, fermentati, ecc.).


I benefici della skincare coreana


I passaggi fondamentali della skincare routine coreana sono tre: detersione, idratazione e protezione solare.


Se eseguiti con regolarità, questi step basilari (cui poi se ne aggiungono altri), hanno dimostrato una grande efficacia rispetto alla prevenzione dell’invecchiamento della pelle, alla correzione delle sue imperfezioni, e al mantenimento del suo stato di salute.


La costanza viene ripagata con tanti benefici visibili, perché la pelle appare:


  • più luminosa e uniforme: la detersione profonda e l'utilizzo di prodotti specifici per l'esfoliazione aiutano a rimuovere le impurità, le cellule morte e il sebo in eccesso, donando alla pelle un aspetto più sano e luminoso. Inoltre, si contrastano iperpigmentazione e arrossamento, ottenendo così un incarnato più uniforme;

  • più fresca e idratata: la skincare coreana pone molta enfasi sull'idratazione, e usa prodotti formulati con ingredienti idratanti e nutrienti che penetrano in profondità nella pelle, mantenendola morbida a lungo;

  • più elastica, soda e tonica: la pelle è più compatta e definita;

  • con meno rughe e linee sottili: i prodotti anti-age coreani, spesso a base di ingredienti naturali (come il tè verde e il ginseng), aiutano a contrastare la comparsa di rughe e linee sottili, mentre l’uso costante della protezione solare previene l’invecchiamento cutaneo.

Come funziona la skincare coreana


Al cuore della skincare coreana c’è il layering, in italiano stratificazione, una tecnica che consiste nell'applicazione di più prodotti in strati successivi, seguendo un ordine ben preciso. Si parte da prodotti dalla texture più leggera, per poi passare a quelli più corposi; questo metodo permette ai principi attivi di penetrare negli strati più profondi della pelle, senza creare barriere che ne potrebbero ostacolare l'assorbimento.


In questo particolare metodo sta l’efficacia preventiva della skincare coreana: infatti il layering ti permette di prenderti cura della tua pelle in modo graduale e non aggressivo, prevenendo e attenuando la comparsa dei segni del tempo. L’approccio è quindi molto diverso da quello di alcune routine occidentali, che intervengono più aggressivamente per nascondere i segni già presenti. 


Nonostante l’ordine degli step sia importante, puoi comunque personalizzare i singoli passaggi in base alle esigenze e alle caratteristiche della tua pelle.


Gli step della skincare coreana


Probabilmente a questo punto già ti preoccupa l’idea di quanto tempo potrebbe richiederti tutto questo lavoro di cura della pelle. Ma niente paura, perché il layering, che consiste nei famosi step della skincare coreana, è piuttosto semplice da fare, e puoi completare la tua routine in una manciata di minuti. Pochi minuti che però, se sei costante ogni mattina e sera, possono fare veramente la differenza.


Inoltre, la bellezza della skincare coreana sta anche nella sua flessibilità: a parte i passaggi essenziali (che, ti ricordiamo, sono la detersione, l’idratazione e la protezione solare), non è obbligatorio che tu faccia anche tutti gli altri! Crea la tua routine adattandola alle tue esigenze e rendila sostenibile per le tue abitudini, perché la chiave del successo sta appunto nella costanza.


Ecco una panoramica degli step della skincare coreana.


1. Detergente oleoso


Il detergente oleoso, che può essere un olio o un burro, serve a rimuovere sia il trucco sia i residui di crema o gli eccessi di sebo. Lo sappiamo bene, buttarsi a letto senza struccarsi è spesso una grande tentazione! Però è un passaggio essenziale, che è bene non saltare mai.


E niente paura! Il detergente oleoso non è assolutamente difficile da rimuovere, né lascia la pelle unta, perché è formulato in modo da essere lavato via facilmente con l’acqua.


2. Detergente in schiuma


Forse ti stai chiedendo a cosa serve un secondo detergente: non ne basta uno? In realtà, detergente oleoso e schiumogeno lavorano molto bene in coppia: il detergente schiumogeno, che rimuove le impurità a base non oleosa (sudore, polvere), è infatti il prodotto perfetto per fare la doppia detersione, la famosa pratica di pulizia del viso in due step sempre più usata nel mondo del beauty. 


3. Esfoliante


Un altro importante momento della beauty routine è l’esfoliazione, perché ti aiuta a eliminare le cellule morte e a favorire il ricambio cellulare. Ma si tratta di uno step periodico, e non quotidiano, da fare una o due volte a settimana. Nella skincare coreana si preferiscono gli esfolianti chimici (che contengono acidi esfolianti) a quelli meccanici, perché rendono l’incarnato luminoso e uniforme in modo molto delicato.


4. Tonico


Con il tonico si passa agli step di idratazione. Infatti, il tonico ha la funzione di equilibrare il pH e ripristinare l’idratazione della tua pelle dopo la detersione; oltre a questo, prepara la pelle a ricevere i principi attivi dei passaggi successivi.


5. Essence


Questo è uno step particolare e caratteristico della skincare coreana; l’essence è una via di mezzo tra tonico e siero, e dà alla pelle un vero boost di idratazione grazie alla presenza di molti attivi al suo interno.


6. Siero


Il siero è il prodotto più ricco di principi attivi della skincare routine. I sieri hanno formule molto concentrate e servono a intervenire su precise problematiche o a rispondere a esigenze specifiche.


7. Maschera in tessuto


Le maschere in tessuto sono un grande classico della beauty routine coreana (compaiono in quasi tutti i k-drama, hai notato?), e molte donne coreane ne fanno almeno una al giorno. Si tratta di prodotti monouso imbevuti di siero, e servono a fare un trattamento intensivo di idratazione, oltre che a regalarsi una coccola e un momento di relax.


8. Crema contorno occhi


Prima di passare alla crema viso, non si può dimenticare la crema per il contorno occhi! Questa zona infatti è estremamente delicata, perché la pelle è sottile, priva di ghiandole sebacee, e continuamente stressata dalla mimica facciale. Per questo, ha bisogno di prodotti appositamente studiati e formulati. 


9. Crema idratante per il viso e sleeping mask


La crema idratante chiude la skincare routine, ed è fondamentale per sigillare i prodotti usati negli step precedenti. Ne esistono di varie texture e formulazioni, per soddisfare le esigenze di ogni tipo di pelle. 


La sera, invece della normale crema idratante si può usare anche una sleeping mask, una crema notte molto ricca che ti farà risvegliare con una pelle morbidissima.


10. Protezione solare


In realtà, non è ancora finita! Fondamentale per prevenire l’invecchiamento cutaneo e la formazione di macchie, la crema solare va usata sempre prima del make-up, in tutte le stagioni, e anche nei giorni di brutto tempo!


Skincare asiatica e occidentale: quali sono le differenze


In Corea, la cura della pelle non è una questione puramente estetica, ma un valore con radici culturali antiche e profonde. Fin dall’avvento del Confucianesimo, avere una pelle luminosa come la giada (quella che oggi chiamiamo glass skin) non è sinonimo di vanità, ma riflette uno stato d'animo positivo, uno stile di vita sano, e in definitiva il rispetto verso la propria persona. Non a caso, la medicina tradizionale coreana (Hanbang) ispira ancora oggi molti brand di cosmesi.


La cosmesi coreana si distingue principalmente per:


  • l’approccio finalizzato a prevenire e conservare lo stato di salute della pelle,

  • l’uso di ingredienti naturali e tradizionali associato alla costante innovazione,

  • l’alta qualità dei cosmetici, la cui produzione avviene il più delle volte in piccole aziende con laboratori interni, fuori dalla rete delle multinazionali, e con il monitoraggio del governo coreano,

  • la produzione di cosmetici funzionali con benefici specifici certificati dal governo,

  • l’ottimo rapporto qualità-prezzo: infatti il focus è sulla ricerca, e non sul marketing, come invece avviene spesso in Occidente,


Quindi, le maggiori differenze rispetto alla cosmesi occidentale sono:


  • l’importanza della prevenzione,

  • il metodo del layering, ovvero la stratificazione dei prodotti,

  • il focus sulla qualità, prima che su marketing e immagine,

  • le radici antiche nella natura e nella farmacopea (mentre la cosmesi occidentale non è altrettanto codificata).


A proposito del layering, ci teniamo a ricordarti una cosa: la routine coreana è flessibile e personalizzabile, non un rituale rigido. I 10 step sono una codifica della K-beauty molto utile per noi che vogliamo introdurre questa pratica nella nostra quotidianità, ma dovremmo prendere consapevolezza di come possiamo adattare questa routine alle nostre specifiche esigenze.


Perchè scegliere i prodotti cosmetici coreani


Quindi, sono veramente tanti i buoni motivi per cui dovresti scegliere, o comunque provare, la skincare routine coreana! Noi te ne ricordiamo cinque (ma ce ne sono molti altri):


  • alta concentrazione di principi attivi: i cosmetici coreani vantano formulazioni ricche di ingredienti benefici, spesso in concentrazioni più elevate rispetto ai prodotti occidentali. Questo garantisce un'azione efficace e mirata, per ogni tipo di pelle;

  • innovazione costante: la concorrenza nel mercato della cosmesi coreana è molto accesa, e spinge le aziende a investire continuamente in ricerca e sviluppo per mettere a punto nuovi prodotti e tecnologie. Questo si traduce in formulazioni sempre più innovative ed efficaci;

  • sicurezza e sostenibilità: la produzione di cosmetici in Corea è soggetta a rigorosi controlli di qualità. Inoltre, sempre più brand coreani si impegnano a realizzare prodotti cruelty-free, non testati sugli animali;

  • accento sulla prevenzione: la filosofia della skincare coreana pone l'accento sulla prevenzione, per cui prima si inizia a prendersi cura della propria pelle, meglio è. Tuttavia, anche chi inizia in età più avanzata può ottenere risultati visibili e miglioramenti significativi;

  • ottimo rapporto qualità-prezzo: nonostante l'alta qualità degli ingredienti e la continua ricerca che sta dietro alle formulazioni, i cosmetici coreani generalmente hanno un costo inferiore rispetto ai prodotti di alta profumeria occidentali. Questo li rende un'opzione conveniente e accessibile per tutte le tasche.


Quindi cosa aspetti? Lasciati conquistare anche tu dalla skincare coreana e riscopri la bellezza autentica della tua pelle!

Commentaires


bottom of page